BAROKTHEGREAT è una collaborazione artistica tra Sonia Brunelli e Leila Gharib (aka Sequoyah Tiger) con base a Verona. Fin dalla sua formazione nel 2008, BAROKTHEGREAT opera nell’ambito delle arti performative. Il loro immaginario sorge nel legame intimo e antico tra la danza e la musica.
→ English
ORA WORKS
Ghost
Victory Smoke
L'attacco del Clone
Kobra
Indigenous
Kind of Magic
Fidippide
Russian Mountains
Wrestling
Barok
Barok (The Origin)

MUSIC
Sequoyah Tiger
Babakoto

WORKSHOP
Palestra Espressiva

INFO
Biografia
Contatti
Archive Dates

SOCIAL



VICTORY SMOKE

Concept, scena, costumi: Barokthegreat
Coreografia: Sonia Brunelli
Con: Alessio Mazzaro, Livia Rossi, Marzia Dalfini, Sonia Brunelli
Musica live originale: Leila Gharib, Francesco Brasini
Luci e dispositivo: Dafne Boggeri
Collaborazione teorica: Piersandra Di Matteo
Realizzazione costumi: House Of Spectra
Realizzazione elemento scenico: Plastikart
Produzione: Xing/Live Arts Week
Coproduzione: steirisches herbst festival, FAR° Festival des Arts Vivants
Residenza produttiva: Santarcangelo dei Teatri
Grazie a: Giulia Barsuola, Evelin Facchini, Arianna Marcolini, Tran Tran, Alice Keller
Durata 50’


L’immagine della Vittoria – percorsa nella storia dell’arte occidentale dal suggello iconografico, scultoreo e pittorico, del Trionfo – assume ai nostri giorni la forma assillante del risultato ottenuto con ogni mezzo, dell’efficacia come prassi esistenziale, dell’assoggettamento al vincolo di una performatività assunta a modello di comportamento relazionale. Motore del lavoro è la tensione verso una Victory Smoke. È l’individuazione della soglia che sta prima e dopo il compimento di un’azione, che lascia nel campo della visione il fumo della vittoria. L'azione drammatica che fonda questo spettacolo è l’idea di caccia. Cacciatori di frodo o di taglie? Cacciatori d’oro, di elefanti o di fagiani? Tutti e nessuno. Qui si tratta di circumnavigare l’immagine della cattura senza la preda. Se la sua identità resta sconosciuta, il fuoco è posto ora sulle tattiche di caccia, ora sull’esaltazione che segue la cattura, ma escludendo il conquistato. Le azioni coreografiche si impernano, dunque, su un’alternanza di mobilitazione e stasi continua. I quattro danzatori agiscono come agenti di trasformazione giocando con le organizzazioni spaziali in dinamiche singolari e di gruppo. La composizione sonora e gli effetti visivi scandiscono queste metamorfosi dentro un’articolazione di fasi temporali atmosferiche – luce e buio, silenzio e colpi improvvisi – calate in uno spazio stratificato in altezza attraverso tre postazioni sopraelevate. Il suono e le luci vengono prodotti e manipolati in tempo reale.


Ph. Thomas Raggam

Tour
09/04/14 VICTORY SMOKE, Live Arts Week III, Bologna (IT) - premiere
11/07/14 VICTORY SMOKE, Santarcangelo Festival, Rimini (IT)
12/07/14 VICTORY SMOKE, Santarcangelo Festival, Rimini (IT)
13/07/14 VICTORY SMOKE, Santarcangelo Festival, Rimini (IT)
20/08/14 VICTORY SMOKE, FAR° Festival des Arts Vivants, Nyon (CH)
21/08/14 VICTORY SMOKE, FAR° Festival des Arts Vivants, Nyon (CH)
12/09/14 VICTORY SMOKE, Short Theatre, Roma (IT)
10/10/14 VICTORY SMOKE, Steirischer Herbst, Graz (AT)
11/10/14 VICTORY SMOKE, Steirischer Herbst, Graz (AT)
12/10/14 VICTORY SMOKE, Steirischer Herbst, Graz (AT)
21/10/14 VICTORY SMOKE, Vie Scena Contemporanea, Modena (IT)
22/10/14 VICTORY SMOKE, Vie Scena Contemporanea, Modena (IT)
13/03/15 VICTORY SMOKE, Imagetanz Festival, Brut, Wien (AT)
14/03/15 VICTORY SMOKE, Imagetanz Festival, Brut, Wien (AT)